Fotografare con Smartphone si può fare, a patto che…

Fotografare con Smartphone si può fare, a patto che…

Sharing is caring!

Si possono scattare fotografie con lo smartphone? Sono un grande fruitore della fotocamera del mio smartphone e sono anche un grande sostenitore della fotografia da cellulare, ma alla domanda devo rispondere con un “dipende”.

Avete presente le due eclissi lunari che abbiamo avuto la fortuna di vedere tra l’estate del 2018 e gennaio 2019? Ecco, quella con il cellulare non si può fotografare. Il risultato è un pallino sfocato circondato da una enorme distesa di nero e luce di lampioni.

Quindi alla domanda, posso fare fotografia con lo smartphone, la risposta è dipende da che tipo di fotografia vuoi fare.

Un genere di fotografia che si può certo fare con lo smartphone è la streetphotography, la fotografia da strada per intenderci. Si possono scattare anche dei bei paesaggi, dei bellissimi fotoreportage e perché no, anche dei bei ritratti.

Logicamente tutto con il limite di una focale fissa. L’attrezzatura conta sicuramente, nessuno lo mette in dubbio, ma per scattare delle fotografie che raccontino, non serve per forza l’ultimo modello di reflex digitale.

Un esempio per capire che la fotografia necessita solo di luce e ispirazione, ce lo dà l’annuale premio IPPAWARDS, ovvero il premio alle migliori fotografie scattate con Iphone.
Nel 2018 il concorso fotografico, nella categoria fotografo dell’anno, è stato vinto da Jashim Salam, fotografo documentarista con sede in Bangladesh, che si è aggiudicato il premio con lo scatto “Displaced”.

Le cose che necessariamente servono per scattare delle belle foto sono: la luce, la sensibilità e la tecnica, perché anche per fotografare con lo smartphone ci vuole la tecnica.

Sapere le regole basi, anche se si scatta con una “macchinetta fotografica” tutta automatica è strettamente necessario. Non basta puntare e scattare, ma bisogna certamente conoscere il come scattare.

In internet troviamo spesso tutorial su “come scattare fotografie migliori con lo smartphone” ma se ne vediamo uno, li abbiamo visti tutti. In pratica questi tutorial raccontano tutti la stessa cosa, tenere il telefono in orizzontale, pulire a lente, non usare il flash e attivare l’HDR.
Nessuno vi svelerà il segreto del secolo. Quello che vale per la fotografia in generale vale anche per gli smartphone, quindi, oltre al solo consiglio utile di pulire la lente del telefono, tutto il resto è “fuffa”.

Quindi come possiamo ottenere foto migliori con lo smartphone? Semplice, applicando la regola dei terzi e, permettetemi di dire, rompendola.

Cercando di sfruttare al meglio la luce che si presenta, di non muoversi durante lo scatto, giocando con le linee, creando delle cornici naturali, insomma tutte le regole fondamentali che usereste per scattare con la reflex ultimo modello da migliaia di euro.

Unico vero consiglio che mi sento di dare è quello di tenere sotto controllo la luce che si può gestire toccando lo schermo del telefono e trascinando il dito in su, per aumentare la luminosità e nel verso opposto per diminuirla.

La comodità dello smartphone è che è sempre con noi permettendoci di essere pronti in qualsiasi situazione per immortalare ogni momento.
Altro vantaggio dello smartphone è la possibilità di essere arricchito con tante App gratuite e a pagamento con delle funzionalità avanzate, tipo gestione dei tempi di posa e diaframmi, che trasformano la fotocamera del telefono in una vera macchinetta digitale.

Possiamo fotografare con tutto quello che ci capita sottomano, basta che abbia un obiettivo che faccia passare un po’ di luce.