Quale fotocamera reflex acquistare

Acquistare la fotocamera giusta per le vostre caratteristiche non è sempre una cosa semplice. Ci sono così tante cose da prendere in considerazione che non è facile valutare il tutti gli aspetti se non ci fermiamo a riflettere.

Test results from a test done by John Harrington (http://www.JohnHarrington.com) of the Nikon D3 and the Canon 1Ds Mark III, December 8, 2007 in Washington DC. The test was done for a review posted on http://www.PhotoBusinessForum.com.

Quale marca?
La cosa più importante quando si sceglie una reflex è decidere la marca.

Meglio Canon o Nikon? non è semplice dare una risposta assoluta, dipende dal modello, dalle caratteristiche e soprattutto dalle vostre necessità.
E’ importante tuttavia buttarsi su una di queste due marche per un motivo: in futuro quando cambierete la macchina potete riutilizzare gli obiettivi già in vostro possesso, oppure venderli molto facilmente.

FotocamereReflex “entry level”
Sono macchine fotografiche per chi vuole iniziare a fotografare con le reflex. La qualità d’immagine è sufficiente per iniziare a comprendere i meccanismi di come lavora una macchina fotografica reflex.

Reflex “semi professionali”
Sono macchine fotografiche con caratteristiche simili a quelle professioni con alcune limitazioni sulla qualità dei materiali e sulle funzioni speciali.

Reflex “professionali”
Sono invece macchine fotografiche di alta fascia con caratteristiche al vertice della gamma che garantiscono ottimi risultati in tutte le situazioni. La qualità costruttiva è molto curata sia per la scelta dei materiali che per l’assemblaggio.

Le caratteristiche principali.
Ogni macchina fotografica ha vari aspetti da tenere in considerazione, alcuni sono più importanti, altri meno.

Dimensioni del sensore:
“Le dimensioni sono importanti… ma non sono tutto!!!”. La dimensione del sensore è una caratteristica fondamentale per determinare la qualità “tecnica” dell’immagine che possiamo produrre. Questo non vuol dire che se scatto con una macchina con un sensore al top di gamma, le mie foto saranno tutte da premio Pulitzer. Regola :“La qualità della fotografia non è determinata solo dalla qualità della fotocamera con cui scatto pensi  da come l’ho pensata e poi realizzata”.
Le reflex professionali e parte di quelle semi professionali, possono essere equipaggiate con un sensore full-frame, cioè con dimensione di 24x36mm. Mentre le fotocamere reflex entry level e parte di quelle semi professionali utilizzano, di solito, un sensore APS-C di dimensioni ridotte.
Da questo è facilmente deducibile che, maggiori saranno le dimensioni del sensore migliore sara la qualità dell’immagine prodotta (vale comunque la “regola” sopra citata).

ISO
Alcune macchine fotografiche, soprattutto quelle un po’ più vecchie, presentano rumore visibile già a partire da 400 ISO. Altre fotocamere invece si comportano molto bene anche a 1600 ISO. In linea di massima rimanendo all’interno della stessa casa produttrice più spendete per la macchina e meno rumore avrà, ma è anche vero che al giorno d’oggi anche le reflex entry-level che costano poco non hanno grandi problemi di rumore.

Velocità di scatto
Ci sono macchine che scattano 3 foto al secondo e macchine che scattano a 10 o più foto al secondo. E’ una funzione importante soprattutto per la fotografia sportiva e d’azione in generale dove poter scattare più foto al secondo consente di ottenere la foto perfetta. Più che la velocità di scatto però c’è soprattutto da considerare la velocità di messa a fuoco che purtroppo non è indicata da nessuna parte ma è solo frutto dell’esperienza di chi ha già quella macchina. In linea di massima più foto al secondo fa la macchina e più possibilità avete di avere il soggetto a fuoco, ma non è sempre così. Per informazioni sulla velocità di messa a fuoco vi consiglio di leggere su internet le recensioni delle singole macchine fotografiche.

Ottiche

Le ottiche
Con le reflex entry level e semi-professionali a volte vengono dati anche uno o più obiettivi.
La scelta delle ottica è un argomento talmente vasto che non potremo concluderlo in poche righe di questo tutorial. Fondamentalmente dovremo scegliere le ottiche in base al tipo di immagini che vogliamo produrre. Per il paesaggio dovremmo orientare la nostra scelta su ottiche corte (es. 16mm), per i ritratti ideale è una ottica media (es. 85 o 105mm) per foto di animali o sportiva potremmo selezionare un ottica lunga (es. 150 o 200mm). Esistono poi una serie di ottiche zoom che permettono di aumentare o diminuire la focale in modo semplice e veloce (es. 18-55mm o 24-70mm, ecc.).
Fate molto attenzione, evitate ottiche zoom estreme (es. 18-200mm) queste potrebbero risultare qualitativamente di basso livello introducendo forti deformazioni alle vostre immagini. Da prediligere invece le ottiche luminose ovvero con bassi valori di apertura del diaframma (es. f1.2 o f2.8, ecc.).

La funzione video
Molti rimangono impressionati dalla qualità dei video fatti con le reflex digitali, ma quando si prova a fare un video con queste fotocamere si capisce subito che non è proprio semplice: sono difficili da tenere in mano, è difficile mettere a fuoco e fare video risulta tutt’altro che semplice.
Quindi non tenete troppo in considerazione questa funzione quando scegliete una fotocamera reflex. Se volete fare video comprate una fotocamera.

Tipo di memoria
Le fotocamere di fascia alta utilizzano “ancora” le Compact Flash, che probabilmente non verranno sostituite ancora per vari anni perchè sono memorie molto resistenti. Anche le SD sono ottime in termini di prestazioni ma leggermente più fragili. Non è comunque il tipo di memoria utilizzata a dovervi indirizzare su una fotocamera piuttosto che un’altra.

D750

Display
Il display in una fotocamere reflex non è un elemento fondamentate per realizzare una fotografia in quanto tutte le reflex sono dotate di mirino oculare con le informazioni di scatto al suo interno. Oggi questo accessorio diventa un elemento fondamentale per la regolazione dei paramenti dalle macchina perché i menu di impostazione delle moderne reflex risaltano essere ampi e molto dettagliati. Prediligere una fotocamera con display di grandi dimensioni potrebbe essere un plus quando dovremo valutare lo scatto sul campo prima di effettuare le eventuali modifiche dei paramenti. Se il display prevede anche un meccanismo d’inclinazione, questo sarà molto utile in particolari condizioni di ripresa (es. quando scattiamo in mezzo alla folla con le braccia tese sul capo o con la fotocamera poggiata a terra o su un muretto basso).

GPS e Wi-fi
Due funzioni abbastanza inutili per la maggior parte delle persone. Il GPS vi consente di inserire nei dati EXIF della foto la vostra posizione esatta, sempre che il GPS prenda e non ci siano problemi.
Il wi-fi vi consente di accedere alle foto nella memoria della fotocamera da qualsiasi computer, smartphone o tablet dotati di connessione wi-fi: è utile soprattutto nel caso di studi fotografici o di manifestazioni dato che le foto con il wi-fi possono essere trasferite in tempo reale dalla fotocamera al computer.

Peso e dimensioni

Un aspetto molto importante da valutare è quello del peso e delle dimensioni in funzione dell’utilizzo che ne faremo.

Se siete dei fan del reportage, opterete per una fotocamera di dimensioni compatte e leggera. Se invece scattate prevalentemente con l’ausilio di un treppiedi allora non vi dovrete preoccupare delle dimensioni e del peso ma valuterete altre caratteristiche.

Esistono altre decine di caratteristiche che definiscono le fotocamere, vi consiglio di considerare con maggiore attenzione quelle che possono influenzare le vostre modalità di scatto e quindi la qualità delle vostre immagini

Se questa pagina ti è piaciuta aggiungi un commento qui sotto, con un piccolo gesto ci permetterai di aumentare la nostra visibilità. Grazie

3 Febbraio 2016